Alma Mater B&B

Galleria fotografica

Il territorio

Il Salento, come tutta la Puglia, è una terra ricca di cultura, paesaggi naturali, luoghi dello spirito e varietà gastronomiche. Senza dimenticare le antiche tradizioni tramandate nel tempo.

Ecco un elenco dei principali eventi e sagre a Castrignano del Capo e dintorni:

Sagre e LUGLIO

  • 25, S. Maria di Leuca: Sapori di Mare sotto la Cascata Monumentale
  • 28, Ruffano: Sapori del convento
  • 29, Tricase: Sagra della carità

Sagre ad AGOSTO

  • 1, Lucugnano: Sagra della Terracotta
  • 2, Morciano: Sagra de li "Diavulicchi"
  • 3, Surano: Sagra della Carne alla Turca
  • 4, Alessano: Sagra della "Ficandò"
  • 5, Tutino (Tricase): Riti e Sapori intorno al menhir (12^ edizione)
  • 6, Arigliano: Sagra dell'Anguria
  • 7, Corsano: Sagra Agreste
  • 8, Caprarica del Capo (Tricase): Macaria Cistareddha
  • 9, Salignano: Sagra dei Sapori di campagna sotto la Torre
  • 11, Castrignano del Capo: Sagra de li "Piatti Nosci" (12^ edizione)
  • 12, Gagliano del Capo: Sagra de li kapuvacanti e de li piatti chini
  • 13, Triggiano: Sagra delle 4 "Pignate"
  • 14, Montesardo: Sagra " Pasta fatta a casa e de lu porcu paesanu pri pri"
  • 16, Patù: Sagra della sciusella
  • 17, Depressa: Sagra de la Pasta fatta a casa
  • 18, S. Maria di Leuca: Sagra del Pesce Fritto
  • 19-20, Andrano: Sagra dell'Arte Culinaria Salentina
  • 21, Salve: Sagra della Taranta
  • 23, Depressa: Sagra del Capo di Leuca

Ed un elenco di siti internet per approfondimenti sul territorio Salentino:

Alma Mater B&B mette a disposizione degli ospiti mappe stradali, libri, calendari con gli eventi locali e tanti buoni consigli per organizzare il soggiorno.
Ecco alcuni esempi di cosa si puņ trovare a pochi passi da Alma Mater B&B.

A Lecce è possibile ammirare il Castello Carlo V, le cui ampie e bianche sale interne trasmettono un grande senso di meraviglia.

Il Castello di Otranto ha i torrioni angolari e un grande cortile interno: durante la stagione estiva è utilizzato per iniziative culturali ed eventi. Otranto dista 50km (1 ora) da Castrignano del Capo.

A Santa Maria di Leuca è possibile visitare la Torre bianca ottagonale che sorge su un promontorio alto e roccioso, circondata dal santuario de Finibus Terrae che la leggenda vuole essere l'anticamera terrestre del Paradiso, nel punto in cui anticamente sorgeva il Tempio di Minerva.

Sul lungomare di Santa Maria di Leuca si possono ammirare in tutto il loro splendore le ville di Leuca, piccoli capolavori della creatività dell'uomo. Costruite verso la fine dell'800, sono tutte uniche per la particolarità e lo stile: Villa Daniele, Villa Episcopo, La Meridiana, Mellacqua, queste sono solo alcune.
Il castello di Otranto e una masseria salentina
La città di Lecce è un palcoscenico di bellezze architettoniche, artistiche e culturali.

E' rinomata come la "Signora del Barocco" per lo stile inconfondibile che caratterizza questa città d’arte e di notevole valore è il patrimonio architettonico riferito ai secoli diciasettesimo e diciottesimo.

Lecce è la città dove più elaborato è stato lo sviluppo dell'arte barocca in pietra leccese, un calcare malleabile e molto adatto alla lavorazione con lo scalpello.

Lecce dista 65 km (1 ora e 15 min.) da Castrignano del Capo.
Lecce
Il Salento è famoso per il vino, tra cui spicca il Negroamaro: un vino dal gusto insuperabile ed esclusivo, ottimo per accompagnare paste asciutte e risotti, carni bianche e rosse, formaggi.

Sono da assaggiare le famose pucce, forme di pane farcito dal diametro di circa 20-30 cm, molto diffuse nel Salento. La variante "Puccia caddhipulina" ha molta mollica ed è farcita con burro, tonno, pomodori, capperi, acciughe e tanto olio extravergine d'oliva. Le pucce uliate invece sono più piccole ed hanno nell'impasto olive in salamoia.

Le frise, o friselle, sono a base di pane duro e condite con olio extravergine di oliva, pomodorini cigliegini, origano, sale dopo averle sfregate con uno spichcio di aglio.

Le buonissime mozzarelle hanno vari formati: da piccolissime, chiamate nodini (se annodate) o ciliegine, a enormi treccioni dal sapore più intenso.

L'olio pugliese è tra i migliori al mondo... rigorosamente extravergine di oliva.
L'ingrapiata e le frise condite
Ad Otranto è molto suggestivo passeggiare lungo il molo al tramonto e all'alba quando all'orizzonte si vedono le montagne dell'Albania e alla costa balcanica che dista appena 70 Km.

Il faro di Santa Maria di Leuca si trova a 102 metri sul livello del mare ed uno dei più importanti d'Italia.

La costa Leucana attorno al porto è ricca di suggestive grotte scavate dalla natura e raggiungibili solo via mare. La grotta "Porcinara" e la grotta del "Diavolo" sono visitabili via terra. Le altre grotte sono:
  • la grotta del "Morigio", situata ai piedi della cascata monumentale;
  • grotta "Cazzafri", formata da 2 cavità profonde trenta metri;
  • grotta del "Fiume", profonda trenta metri;
  • grotta delle "Tre Porte", che è tra le più conosciute e visitate, con tre ingressi che si uniscono in un'unica cavità.
  • la grotta di Zinzulusa, forse la più famosa del Salento, a 24 km (circa 30 minuti) da Castrignano del Capo.
Dal Ponte Ciolo, a pochi km, si può godere di un panorama mozzafiato.
Il Ciolo e la Grotta di Zinzulusa
Lecce è definita la “Città delle cento Chiese” in quanto ricca di tantissime testimonianze di architettura sacra.

Da visitare: la basilica di Santa Croce, le chiese del Rosario e di S. Teresa, di S. Anna e di S. Elisabetta, di S. Matteo e S. Chiara e S. Giuseppe.

A Santa Maria di Leuca lo splendido Santuario Madonna de Finibus Terrae è stato eletto a Basilica minore nel 1990 e da allora la devozione verso Madonna è andata sempre più incrementandosi, tanto che oggi è meta di numerosissimi pellegrini provenienti da ogni parte del mondo.

Ad Alessano è possibile sostare sulla tomba di Mons. Antonio Bello, noto come don Tonino, per il quale la Congregazione per le Cause dei Santi ha avviato il processo di beatificazione.
Don Tonino Bello ed il Santuario di Santa Maria di Leuca